GUIDE TURISTICHE DELLA TUSCIA IN FESTA: CON NOI IL WEEKEND È PIÙ BELLO!

Un week end all’insegna della cultura, dell’arte e del territorio, la Tuscia. E’ quanto organizzato dalle guide turistiche della provincia di Viterbo per sabato 21 e domenica 22 febbraio.

Durante il fine settimana si svolgeranno una serie di iniziative volte a valorizzare la figura professionale delle guide turistiche, quotidianamente impegnata a promuovere e a illustrare le meraviglie della Tuscia.

Le date non sono state scelte a caso: nello stesso week end cadono infatti le celebrazioni per la XXVI giornata internazionale della guida turistica, istituita dalla World Federation of Tourist Guide Associations e promossa in Italia dall’Associazione Nazionale Guide Turistiche.

L’obiettivo di queste iniziative è anche quello di ricordare al pubblico di visitatori il loro diritto a pretendere una guida regolarmente abilitata da Province e Regioni: infatti, solo un professionista che opera localmente può garantire competenza e affidabilità.

Una manifestazione molto sentita dalle guide turistiche non solo della Tuscia, ma di tutto il territorio nazionale, che proprio in questi mesi vedono minacciata la loro professione da proposte di leggi che non ne tutelano più la specificità a discapito dei visitatori.

L’idea di creare questo evento nasce dal gruppo facebook “Guide turistiche di Viterbo”, una piazza virtuale in cui alcune decine di professionisti si sono riuniti per confrontarsi e “fare rete”, decidendo di mettere a disposizione dei visitatori, per un intero fine settimana, la loro passione e competenza con visite guidate gratuite rivolte a tutti: un’occasione per far conoscere i nostri gioielli, le bellezze che abbiamo a due passi ma che non si conoscono mai abbastanza.

Il programma delle visite guidate

SABATO 21 FEBBRAIO

Dalle 10 alle ore 14 a Viterbo. “Il Museo Archeologico Nazionale della Rocca Albornoz”. Al Museo della Rocca Albornoz di Viterbo, alla riscoperta delle antiche radici viterbesi tra importanti reperti etruschi e romani. Una particolare attenzione ai siti archeologici di Acquarossa e Musarna, Ferento, alla Tomba della Biga di Castro ed al tempio di Demetra. Appuntamento presso l’atrio del Museo in Piazza della Rocca, 21 B. Ingresso al museo: € 6,00. Riduzioni: € 3,00 tra i 18 e i 25 anni e per docenti statali con tesserino. È possibile (ma non obbligatorio) prenotarsi al seguente numero: 3289068207. Guida: Simona Sterpa.

Ore 10,30 a Montefiascone. “Come pellegrini lungo l’antica via Francigena…” Visita guidata per i vicoli del bellissimo borgo di Montefiascone, situato in posizione dominante e strategica sull’orlo della caldera meridionale dei monti Volsini. Significativi l’inespugnabile Rocca dei Papi, uno dei centri fortificati più sicuri del territorio, e la Cattedrale di Santa Margherita (1500) con l’imponente cupola, e la splendida chiesa romanica di San Flaviano. Appuntamento davanti alla chiesa di San Flaviano (Strada Orvietana/via San Flaviano, 01027 Montefiascone VT) Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 335.8410727, tusciainfabula@gmail.com. Guida: Claudia Carletti.

Ore 10.30 a Orte. “Orte sotterranea: la citta’ nascosta”. Il nostro insolito viaggio inizierà scendendo i gradini della ” Fontana Ipogea”, sito d’ accesso al “Cunicolo etrusco”, concepito con lo scopo di rifornire di acqua potabile l’abitato. Percorrendo questa suggestiva via, avremo modo di visitare un intricato labirinto fatto di cunicoli secondari, pozzi, cisterne e cantine; scopriremo luoghi inaspettati che profumano di tempi lontani. Ci sposteremo poi verso la “Colombaia rupestre” del XII secolo, dove ammireremo piccole celle scavate dall’uomo nel tufo per poter allevare piccioni destinati all’alimentazione. Il nostro viaggio nel tempo si concluderà nel “Pozzo di neve”, vera e propria cella frigorifera naturale realizzata nelle cantine del vecchio ospedale. Si raccomandano calzature comode. Appuntamento presso l’associazione culturale Veramente Orte, prima di piazza della Libertà. Biglietto d’ingresso € 8. Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 3384739833. Guida: Rosaria Fabrizi.

Ore 14,30 a Tuscania. Passeggiando tra le vie del centro storico di Tuscania, andremo alla scoperta delle affascinanti piazze e delle sue fontane medievali e barocche, gli eleganti palazzi rinascimentali e le sue antiche torri fino ad arrivare sul Colle di San Pietro dove visiteremo la Basilica Romanica di San Pietro e gli scavi della città romana. Appuntamento presso l’Ufficio Turistico, Piazzale Trieste. Biglietto di ingresso agli scavi sul Colle di San Pietro € 3,00. Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 0761.4454259, 333.1615960, email: turismotuscania@gmail.com

Ore 15 a Tarquinia. In occasione della XXVI giornata internazionale della guida turistica, l’associazione Artetruria organizza visite guidate gratuite al centro storico di Tarquinia con un itinerario presso i luoghi sacri più significativi per la storia della città. Da Santa Maria in Castello, San Martino, San Giacomo ed il Salvatore, esempi di architettura romanico-gotica, al Santuario di Santa Maria in Valverde. Appuntamento a piazza Matteotti, ore 15. Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria all’associazione Artetruria, tel. 3318785257 – artetruria@alice.it . Guide: Alessia Maggini, Claudia Moroni, Sabina Angelucci.

Ore 15 a Viterbo. “Viterbo: storia, leggenda e tradizione”. Andremo alla scoperta di Viterbo, in un affascinante salto nel passato. Ripercorreremo la sua storia visitando i luoghi simbolo della città, da piazza del Plebiscito fino al cuore medievale di San Pellegrino, passando per il Palazzo Papale e il Duomo. Un viaggio tra personaggi storici, papi che ne fecero la loro residenza, figure mitiche e leggendarie come Ercole e la Bella Galiana, fino a giungere alla tradizione della Macchina di Santa Rosa con una visita al Museo del Sodalizio. Appuntamento sotto i portici di palazzo dei Priori in piazza del Plebiscito. Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 3494652606. Guida: Viviana Pannucci.

Ore 15 a Vitorchiano. “Vitorchiano borgo bandiera arancione, tra i borghi più belli d’Italia: un tuffo indietro nel tempo… tra medioevo e rinascimento”. Alla scoperta di un luogo suggestivo e pittoresco: mura merlate, fontane e lavatoi, palazzi, profferli e antiche chiese, la torre medievale, i vicoli stretti di “giù pe’ giù dentro”, i belvedere sulla valle del Vezza e, inoltre, la fedeltà a Roma, i fedeli del Campidoglio, il culto di San Michele Arcangelo, il ghetto ebreo ed un unicum: l’unico Moai al mondo fuori dall’Isola di Pasqua, realizzato in loco da una famiglia Maori. Per finire degustazione gratuita in vineria “La fraschetta della Mela stregata”: bruschette e vino per tutti i partecipanti. Appuntamento davanti Porta Romana, l’unica porta d’accesso al borgo. Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 3270279896 – chiarazirino@gmail.com. Guida: Chiara Zirino.

Ore 15,30 a Vetralla. “Il medioevo a Vetralla: storia, arte, fede”. Ci immergeremo nei vicoli del centro storico vetrallese alla scoperta del suo passato medievale a cavallo tra il IX ed il XV secolo, rappresentato dai resti della Rocca, dalle interessanti strutture abitative, dal circuito murario e, per finire, dal suo edificio religioso, esempio tra i più rappresentativi del romanico altolaziale: la chiesa di San Francesco. Appuntamento in piazza della Rocca. Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 3478518568. Guide: Elisabetta Ferracci e Ambra Ramaglia.

DOMENICA 22 FEBBRAIO

Dalle ore 10 alle ore 14 a Viterbo. “Il Museo Archeologico Nazionale della Rocca Albornoz”. Al museo della Rocca Albornoz di Viterbo, alla riscoperta delle antiche radici viterbesi tra importanti reperti etruschi e romani. Una particolare attenzione ai siti archeologici di Acquarossa e Musarna, Ferento, alla Tomba della Biga di Castro ed al tempio di Demetra. Appuntamento nell’atrio del museo in piazza della Rocca, 21 B. Ingresso al museo: € 6,00. Riduzioni: € 3,00 tra i 18 e i 25 anni e per docenti statali con tesserino. È possibile (ma non obbligatorio) prenotarsi al seguente numero: 3289068207. Guida: Simona Sterpa.

Ore 10 a Castel D’Asso. Visita guidata della necropoli. Appuntamento al parcheggio dell’area archeologica.

Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 338.9796792. Guida: Massimo Agneni.

Ore 10,30 a Bagnaia. “Alla scoperta di Villa Lante tra arte, storia e giardini all’italiana”. Una passeggiata tra le palazzine Gambara e Montalto (solo piano visitabile) e tra le terrazze della Villa con suggestive fontane e piante secolari. Biglietto d’ingresso a Villa Lante: 5€. Appuntamento presso l’ingresso-biglietteria. Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 3405371188 – tatiana.rovidotti@gmail.com Guida: Tatiana Rovidotti.

Ore 11 a Bolsena. “Acqua e terra. Palazzo Vitozzi – Monaldeschi”. Visita guidata gratuita alla mostra realizzata con reperti provenienti dagli scavi realizzati dall’ Ecole Archeologique Française de Rome e dalle recenti ricerche subacquee del Centro Ricerche Sub di Bolsena. Ingresso a Palazzo Monaldeschi gratuito. Incontro in Piazza Matteotti a Bolsena. Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 333.2825533. Guida: Giuliana Zucconi.

Ore 11 a Oriolo Romano. “Palazzo Altieri Di Oriolo Romano e la sua Galleria dei Papi”. Visita che ci permetterà di scoprire un gioiello che si inserisce nell’ambito dei palazzi-villa sorti nella Tuscia in epoca tardo rinascimentale. Voluto da Giorgio III Santacroce all’interno del borgo di Oriolo, da lui creato disboscando la Selva Mantiana, offre al visitatore superbi affreschi realizzati da Giovanni Baglione e una Galleria con i ritratti a grandezza naturale di tutti i Pontefici succedutisi da San Pietro a oggi. Incontro di fronte all’entrata di palazzo Altieri a Oriolo Romano. Biglietto di ingresso Palazzo Altieri €5. Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 3284722610. Guida: Danila Fabretti.

Ore 11 a Viterbo. “Lo splendore del medioevo nella Viterbo papale tra palazzi, torri e fontane”. Una visita guidata nella bellissima Viterbo nell’epoca più splendente dal punto di visita artistico e architettonico: altissime torri e fontane monumentali fanno da cornice a palazzi e abitazioni volute dalle famiglie più potenti dell’epoca. Visiteremo il palazzo dei Priori, piazza del Gesù e piazza della Morte fino a giungere a piazza San Lorenzo, con il suo monumento più significativo: il palazzo papale. E da qui faremo un tuffo nel Duecento viterbese attraverso le viuzze del quartiere medievale di San Pellegrino. Appuntamento in piazza del Plebiscito, di fronte all’ingresso del cortile del palazzo. Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 340 56 38 280. Guida: Marco Zanardi.

Ore 15,30 a Caprarola. “Caprarola e il sogno farnesiano. Il Gran Palazzo, la Via Dritta e il Bel Borgo”. Visita all’imponente Palazzo Farnese XVI secolo, considerato la più grande opera del tardo Rinascimento Italiano mai realizzata, a cui lavorarono i più insigni maestri italiani della metà del ’500 come il Sangallo, il Vignola e i fratelli Zuccari. Vivremo lo sfarzo del tempo nelle splendide sale affrescate, all’interno di un’architettura davvero unica. Scopriremo usi e costumi del tempo… e tante curiosità di quest’importante famiglia. Al termine si percorrerà a piedi un tratto della famosa “via dritta” che attraversa il paese a metà creando un grande effetto scenografico di arrivo trionfale al Palazzo, che dall’alto domina tutto il bel borgo. Un esempio unico nel suo genere di urbanistica del 1500, che ha portato il Borgo di Caprarola a far parte dei 20 Borghi più Belli d’Italia. Si percorreranno le caratteristiche strette viuzze del centro storico che faranno scoprire scorci davvero suggestivi. Al termine degustazione a base di prodotti alla nocciola di cui la zona è la più importante produttrice nazionale. Incontro nella biglietteria del palazzo. Biglietto ingresso al Palazzo € 5, gratuito fino ai 18 anni. Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 338.2042866. Guida: Paola Cimetta.

Ore 15,30 a Capodimonte. “Capodimonte: i palazzi e gli amori. Passeggiata nel centro storico”. Escursione a piedi nel borgo di Capodimonte per conoscere la nascita di questo piccolo centro lacustre e scoprire alcuni importanti palazzi signorili che passano inosservati ad uno sguardo distratto. Un tuffo nelle grandi passioni amorose legate ai due più importanti palazzi del centro storico: il Palazzo Poniatowski, dove si è consumato un amore indissolubile, e il Palazzo Farnese, che tra le sue mura ha celato un grande amore carnale. Tra storie, aneddoti e curiosità di questo antico villaggio che un tempo era al centro delle attenzioni di tutte le corti d’Europa. Incontro nel porticciolo di Capodimonte davanti allo chalet Il Re del Gelato. Visita guidata gratuita e prenotazione obbligatoria: tel. 328-0758968. Guida: Vera Risi