MUSEALE

l visitatore appassionato troverà nei musei della provincia di Viterbo non solo ricche e importanti collezioni archeologiche del nostro passato, ma anche realtà museali locali davvero suggestive e variegate, legate alle tradizioni popolari, all’architettura, alla moda, alle emergenze geologiche del territorio e tante altre realtà per alcuni aspetti anche insolite.

Non esitate a contattarmi per un percorso personalizzato.



IMPERDIBILI



MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE TARQUINIENSE

L’esposizione, interamente dedicata al mondo etrusco, è collocata sui tre piani del quattrocentesco Palazzo VItelleschi.
Sarcofagi in pietra, ceramiche e monete etrusche, gioielli in oro, specchi, balsamari, suppellettili, ex voto e perfino intere tombe etrusche affrescate fanno fa sfondo ai preziosi e famosissimi Cavalli Alati custoditi nel Salone delle Armi.

Sito istituzionale




APPASSIONATI



MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VITERBO - ROCCA ALBORNOZ

Addossata ad un tratto di mura urbane, la Rocca Albornoz, sede del Museo Archeologico Nazionale, domina la piazza antistante nella quale fa bella mostra la monumentale fontana in peperino disegnata dal Vignola.
Al piano terreno è collocata una sezione sull’architettura etrusca nel viterbese con gli interessanti reperti degli scavi dell’Istituto Svedese di Studi Classici, condotti assieme al Re Gustavo VI Adolfo di Svezia. Il primo piano è dedicato ai centri etruschi di Musarna, con il famoso mosaico ellenistico con iscrizione in alfabeto etrusco trovato nelle terme, e Ferento nella sua fase romana, con il ciclo statuario di otto Muse ed una copia del Pothos di Scopa, che ornavano il teatro, risalenti al 150 d.C.
Al secondo piano, una carrellata delle più significative attestazioni archeologiche dell’Etruria interna. Un allestimento a parte è dedicato alla prestigiosa Biga, rinvenuta ad Ischia di Castro, completa del corredo.

Sito istituzionale



MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI VULCI - CANINO

Sulle rive del Fiora, all'interno del Parco Archeologico Naturalistico di Vulci, si erge il maestoso Castello dell’Abbadia - dal 1975 sede del Museo Archeologico - posto a controllo dell’ardito ponte di impianto etrusco, che la leggenda vuole sia stato costruito in una notte dal Diavolo.
Nel cortile interno sono collocate sculture ed elementi architettonici funerari prevalentemente di epoca etrusca. Il piano terra è dedicato al periodo più antico della storia di Vulci, con reperti che vanno dal X all’VIII secolo a.C.
Nelle sale del piano superiore sono in mostra i corredi della Tomba dei Soffitti Intagliati e della Tomba della Panatenaica (VII-VI secolo a.C.), con raffinati balsamari, anfore e kyliches attici, vasi etrusco-corinzi e i più tipici buccheri. L’ultima sala espone reperti provenienti dall’area urbana, come i numerosi ex voto anatomici, e interessanti testimonianze di epoca romana, tra i quali una statua in terracotta raffigurante Ercole seduto.

Sito istituzionale




CULTORI



MUSEO DEL COSTUME FARNESIANO – GRADOLI

Istituito nel 1998, il museo occupa le sale del secondo piano nobile di palazzo Farnese e alcuni locali del piano ammezzato sottostante.
Attraverso l'ausilio di pannelli illustrativi, postazioni interattive e sala video, il museo offre un'ampia collezione di riproduzioni di abiti nobiliari, popolari, ecclesiastici, abbigliamento intimo, accessori, armi ed armature del periodo rinascimentale, in particolar modo riferiti al vestiario della famiglia Farnese, dedotti e riprodotti fedelmente dopo approfonditi studi su quadri, stampe e dipinti dell'epoca. Interessante e&grave la sezione dedicata agli antichi registri dell'archivio storico, alle ceramiche del XVI secolo ritrovate nel butto del palazzo, al telaio per la tessitura del 1800 e a diversi oggetti per la lavorazione della lana.

Sito istituzionale



MUSEO TERRITORIALE DEL LAGO DI BOLSENA

Ospitato nella medievale Rocca Monaldeschi della Cervara, rappresenta un punto di riferimento per la conoscenza e la documentazione sulla storia del distretto vulcanico volsiniese e le varie fasi insediative sulle sue sponde.
Al pian terreno vi è la sezione di vulcanologia e formazione del territorio e quella dedicata alla Protostoria e al periodo etrusco, mentre nel cortile è ospitato il ricco lapidarium.
Al piano superiore è ospitata la sezione riguardante il periodo romano con particolare riferimento alla città di Volsinii.
Nei locali del seminterrato, dove sono ben visibili le varie fasi costruttive della rocca, sono allestite le sezioni dedicate al medioevo, alla cultura materiale, alle tradizioni popolari e al dialetto. Di recente allestimento sono la sezione didattica, a carattere sperimentale, che si occupa della promozione culturale con particolare riferimento alle scuole, e quella subacquea, per le ricerche geologiche e archeologiche sui fondali del lago.
A completare la visita, la possibilità di ammirare a 360 ° il borgo di Bolsena e il suo lago dall’alto delle torri della Rocca, collegate tra loro tramite un ballatoio merlato: un’esperienza imperdibile.

Sito istituzionale


TARQUINIA – Museo Nazionale Etrusco a Palazzo Vitelleschi

TARQUINIA – Museo Nazionale Etrusco a Palazzo Vitelleschi

TARQUINIA – Museo Nazionale Etrusco - Cavalli Alati

TARQUINIA – Museo Nazionale Etrusco - Cavalli Alati

VITERBO - Museo Nazionale Etrusco alla Rocca Albornoz

VITERBO - Museo Nazionale Etrusco alla Rocca Albornoz

CANINO – Museo Archeologico Nazionale di Vulci al Castello della Badia

CANINO – Museo Archeologico Nazionale di Vulci al Castello della Badia

GRADOLI – Museo del Costume Farnesiano a Palazzo Farnese

GRADOLI – Museo del Costume Farnesiano a Palazzo Farnese

BOLSENA – Museo territoriale del lago di Bolsena – Rocca Monaldeschi

BOLSENA – Museo territoriale del lago di Bolsena – Rocca Monaldeschi