PASSEGGIATE IN CITTÀ

I borghi della Tuscia per la loro tipica conformazione sono adatti per essere visitati a piedi. Una passeggiata tra i quartieri di questi paesi sono un piacevole tuffo nel passato e tra un palazzo e un vicolo, passando accanto ad un’antica fontana o ammirando col naso all’insù una torre medievale, assaporerete antiche tradizioni, usi e costumi di un popolo che vi affascinerà senz’altro per la genuinità e la spontaneità tipica che ancora si respira qui. Ne rimarrete senza dubbio colpiti, come è successo a me.

Non esitate a contattarmi per un percorso personalizzato.



IMPERDIBILI



VITERBO

Duemila anni di storia, dagli etruschi ai giorni nostri, si manifestano in palazzi, chiese e torri, ma anche attraverso i fasti dei secoli medievali e rinascimentali, le bellezze dell’arte barocca, i negozi delle marche più prestigiose per gli amanti dello shopping accanto alle botteghe artigiane. Per accontentare proprio tutti, anche per chi ama la buona tavola e i prodotti locali, Viterbo offre tutta se stessa all’interno delle sue antiche mura.



BOLSENA

A dominare il borgo medievale affacciato sulle rive del lago, fa bella mostra la rocca Monaldeschi che dall’alto offre un panorama unico. Una passeggiata a Bolsena vi farà assaporare il folklore cittadino che si offre con spontaneità e calore. E tra le strette viuzze, piccole botteghe, ristorantini tipici, arti e mestieri di una volta conservati gelosamente fanno del borgo una realtà davvero affascinante. E per i più romantici non può mancare una passeggiata sul lungolago al tramonto.



SUTRI

L'antichissima città affonda le sue origini nella preistoria mostrando le tracce del popolo etrusco, falisco, romano, medievale e rinascimentale.
Se passeggiare per la cittadina arroccata è davvero piacevole, ancor più suggestiva è la visita del Parco regionale dove, a breve distanza si trovano un grande anfiteatro etrusco-romano, un mitreo, una villa rinascimentale, chiese medievali, necropoli etrusche e vie cave, oltre a diversi itinerari nel verde, sentieri natura, aree pic-nic e punti gioco per i più piccoli.



CIVITA DI BAGNOREGIO

In qualsiasi ora del giorno e della notte e in qualsiasi stagione, Civita di Bagnoregio è un esempio di meraviglia naturale e paesaggistica unica nel suo genere: infatti, chiamata "la città che muore" a causa dei lenti ed inesorabili fenomeni di erosione delle sue pareti, è unita al mondo solo da un ponte pedonale e racchiude un ciuffo di case medioevali e meno di dieci abitanti come residenti. Civita, che diede i natali al Padre della Chiesa, S. Bonaventura, sovrasta imperiosamente la sottostante vallata dei Calanchi, offrendo un incantevole e indimenticabile scenario. Uno di quei luoghi che almeno una volta nella vita vanno visti.



TARQUINIA

Mare, storia, arte, archeologia, eleganti palazzi, negozi alla moda e ristoranti, trattorie, osterie. Ma non basta solo questo a descrivere le sensazioni che si provano passeggiando a Tarquinia. La vitalità della gente e i profumi tipici di una rigogliosa città di mare sono da vivere in prima persona, anche d’inverno.




APPASSIONATI



MONTEFIASCONE

Un borgo arroccato e il profilo inconfondibile del “cupolone” della cattedrale di Santa Margherita. Ecco Montefiascone: una meta prediletta per gli amanti del buon vino e della buona tavola. Se i Papi nel Medioevo, tra tanti luoghi, l’hanno scelta per stabilire tutta la loro corte durante l’estate un motivo più che buono ci sarà. Venite a scoprirlo anche voi.



TUSCANIA

Il fascino di Tuscania è legato a tanti aspetti che, uniti tra loro, creano un magico mix in cui compaiono il paesaggio, le testimonianze archeologiche e le meraviglie architettoniche. Lo splendore etrusco e il medioevo rendono vivo e autentico questo piccolo borgo-gioiello da assaporare con tranquillità e relax.



RONCIGLIONE

Il borgo, avvantaggiato dalla vicinanza a Roma, sa prendere tutti per la gola, puntando sulle risorse enogastronomiche del territorio e sull’offerta culturale. Il bellissimo borgo medievale fa da cornice ai numerosi eventi e sagre che vengono organizzati ogni anno e durante l'estate si aggiunge anche un turismo balneare ricercato, che trova nel lago di Vico una meta alternativa alle spiagge del litorale laziale. E per gli amanti della musica italiana, una piccola sorpresa: Marco Mengoni è nato qui.




CULTORI



CALCATA

Arroccata su una rupe tufacea e immersa in un ambiente naturale incontaminato, è una "straordinaria anomalia” che non ha pari in tutt’Italia: un piccolo borgo medievale che ospita un altissimo numero di creativi, artisti, pittori, scultori, grafici, operatori culturali, musicisti e attori. La storia e il profumo d’arte fanno di Calcata un luogo d'incontro, come disse Paolo Portoghesi, uno dei primi “scopritori” del borgo, di “persone interessate alla cultura e che apprezzano ciò che è piccolo, in scala umana".


VITERBO – Piazza del Gesù

VITERBO – Piazza del Gesù

BOLSENA – Rocca Monaldeschi della Cervara

BOLSENA – Rocca Monaldeschi della Cervara

SUTRI

SUTRI

CIVITA DI BAGNOREGIO

CIVITA DI BAGNOREGIO

TARQUINIA

TARQUINIA

MONTEFIASCONE

MONTEFIASCONE

TUSCANIA

TUSCANIA

RONCIGLIONE

RONCIGLIONE

CALCATA – Il borgo degli artisti

CALCATA – Il borgo degli artisti