Il centro storico di Viterbo

Se vuoi visitare la provincia di Viterbo il punto di partenza è proprio il capoluogo. Vivo in questa città da tanti anni e come guida turistica abilitata per Viterbo e provincia ti farò conoscere il meglio del centro storico sotto ogni aspetto e ti consiglierò cosa vedere nel tempo che hai a disposizione, senza perdere i luoghi più significativi.

Viterbo: la città dei Papi, delle torri e delle fontane

Solo tre città al mondo possono vantare il titolo di Città Papale. Una di queste è proprio l’antichissima Viterbo, che vede il suo periodo di massimo splendore nella seconda metà del Duecento, quando la corte papale si trasferì qui per sfuggire dai pericoli della vicina Roma.

Ma Viterbo è anche la città delle torridelle fontane e… delle belle donne! Vuoi sapere perché? Ne parleremo durante la mia vista guidata.
Con una guida turistica riuscirai infatti ad apprezzare meglio e capire di più l’affascinante storia di questa ricchissima città e le sue tradizioni storiche come il Trasporto della Macchina di Santa Rosa. Quello che certamente non devi dimenticarti di fare è di concederti qualche ora di relax in una delle tante strutture termali libere o a pagamento per godere dei benefici delle acque sulfuree di cui il nostro territorio vanta una tradizione millenaria.

Cosa vedere a Viterbo: i consigli della guida turistica

Per scoprire la parte più importante del centro storico di Viterbo mezza giornata può essere sufficiente. Con tre ore di visita guidata conoscerai la storia, gli aneddoti e l’anima di questo luogo meraviglioso ma ancora poco conosciuto a tanti turisti.
Solitamente, chi visita il centro storico di Viterbo principalmente si reca in questi luoghi elencati di seguito di cui puoi scoprire i dettagli:

  • Piazza del Plebiscito, cuore rinascimentale del centro storico, con visita al superbo Palazzo dei Priori e alle sue sale affrescate.
  • Piazza del Gesù, elegante piazzetta medievale raccolta attorno alla bellissima chiesetta romanica, alla Torre di Borgognone e alla fontana monumentale.
  • Piazza della Morte, dove si può ammirare una delle cinque fontane medievali dalla tipica forma a fuso (una peculiarità di Viterbo), un antico lavatoio e il palazzetto dei Tignosi.
  • Attraverso un ponte in pietra si giunge al Complesso del Colle del Duomo, dove si visitano la cattedrale e il monumento simbolo di Viterbo: il Palazzo dei Papi con la loggia delle benedizioni.
  • Quartiere medievale più intatto d’Europa, raccolto attorno a Piazza San Pellegrino, dove si ammirano le altissime torri, gli archi, le case-ponte e i profferli, ossia le tipiche scale esterne in pietra, unicum nel panorama mondiale dell’arte poiché si trovano solo qui e in pochissimi altri centri limitrofi.

Visitare il centro storico di Viterbo in più giorni

Se sei un appassionato del Medioevo, degli Etruschi e dell’arte in generale, allora probabilmente ti fermerai a Viterbo anche due giorni interi, per godere di tutto ciò che offre questo splendido centro storico.
Per vedere tutti i luoghi più importanti ti consiglio di consultare la pagina dove sono presenti tutti i monumenti del centro storico di Viterbo; scegli quali di questi vuoi vedere e poi contattami per organizzare una visita guidata personalizzata.

Consigli utili

  • Se hai in programma di visitare la Tuscia e sua la provincia, ti consiglio di alloggiare a Viterbo, possibilmente dentro le suggestive mura. Da Viterbo, infatti, le mete importanti più lontane della provincia si raggiungono in circa mezz’ora d’auto.
  • Se vuoi organizzare un tour di un fine settimana nei dintorni di Viterbo ti consiglio di iniziare con la splendida Città dei Papi.
  • Prima di partire, scegli dal mio sito cosa preferisci vedere in città e contattami per consigli e per una visita guidata realizzata su misura per te.