Un weekend in Tuscia: i luoghi più belli da visitare a Viterbo e dintorni

Hai a disposizione solo due giorni e non vuoi perderti il meglio della Tuscia? Nessuna problema! Ecco per te una proposta di visita guidata delle località più affascinanti della provincia di Viterbo da scoprire in un weekend. I tour guidati sono del tutto personalizzabili: questo che ti propongo è solo un esempio di tour dei luoghi più significativi per me, oltre a essere tra quelli più apprezzati dai visitatori.

Primo giorno: Viterbo e Villa Lante

Il centro storico di Viterbo

Il nostro weekend in provincia di Viterbo non può che iniziare visitando il centro storico del capoluogo. Tanti rimangono sorpresi dalla bellezza e dalla ricchezza del passato che si respira da ogni pietra. Il nostro tour parte da Palazzo dei Priori, con le sale affrescate che ci proiettano direttamente nel Cinquecento viterbese. Attraverso le piazze, tra le tante fontane e le chiese antichissime, conosceremo il Medioevo, il secolo in cui Viterbo diventa meta ambita di nobili e pontefici. Proprio questi ultimi fanno edificare il monumento simbolo cittadino, il Palazzo Papale. All'ombra del campanile della Cattedrale di San Lorenzo ammireremo la loggia papale, un vero ricamo in pietra, prima di tuffarci nel posto più affascinante della città: il quartiere medievale di San Pellegrino, il più intatto d'Europa. Il tempo qui si è davvero fermato alla seconda metà del Duecento: le altissime torri, le case-ponte, le viuzze strette lasciano senza fiato.
Questa parte della città è perfetta per una sosta. Ci si può fermare in una delle tantissime osterie a gustare i piatti tipici della tradizione, sorseggiare un drink, ma anche fare shopping o curiosare all'interno delle botteghe artigiane dislocate lungo la via principale.

Villa Lante a Bagnaia

Villa Lante dista solo quattro chilometri da Viterbo ed ha uno dei dieci giardini all'italiana più belli al mondo! Come puoi ben immaginare è un posto da non perdere, anche se hai solo due giorni da spendere in provincia di Viterbo! Il nostro tour infatti ci porta a casa di uno dei cardinali più potenti del Cinquecento, Giovan Francesco Gambara, il quale ha voluto realizzare qui la sua Villa delle Delizie, rievocando l'Età dell'Oro, progettando il Barco e la tenuta di caccia e divertendosi a elaborare giochi d'acqua, affreschi e terrazze verdi da sogno! Entrando, ci si ritrova in un'oasi di relax e di pace, si assapora la quiete della natura sotto le chiome dei lecci secolari e si viene cullati dallo scintillio delle acque sorgive che alimentano le fontane monumentali del giardino formale. Cascate, ninfei, zampilli e scherzi d'acqua dialogano vivacemente con la pietra, spezzando il rigore perfetto dei giardini all'italiana, modellati come fossero i damaschi di un tappetto persiano. L'acqua, la roccia vulcanica e le siepi di bosso sono protagoniste indiscusse di questo luogo magico che nasconde messaggi politici e religiosi importanti, dettagli che ti svelerò durante la nostra visita guidata.

Secondo giorno: Palazzo Farnese a Caprarola e Civita di Bagnoregio

Palazzo Farnese

Lasciando l'area del viterbese, durante il secondo giorno del nostro weekend in Tuscia andiamo a scoprire un'altra area della provincia continuando il tour guidato alla volta dei monti Cimini. Attraversando la fitta Selva Cimina si arriva al borgo medievale di Caprarola, reso celebre da uno dei più bei palazzi rinascimentali di tutta Europa! Difficile da credere, ma questa è davvero una dimora da fiaba e non puoi non visitarla con una guida turistica!
Tutto è imponente e testimonia la potenza della casata: 6000 metri quadri di affreschi perfettamente conservati arricchiscono le decine di sale disposte sui due piani nobili, ettari ed ettari di giardini con fontane, statue, cariatidi, grotte, catene d'acqua e getti che formano grazie alla luce effetti arcobaleno lasciano a bocca aperta qualsiasi visitatore. Ti farò scoprire gli aneddoti e gli intrighi di famiglia e tutte le camere più riservate del Gran Cardinale, Alessandro Farnese, che con genialità ha realizzato il Sogno Farnesiano, portando la sua famiglia all'apice della potenza.

Dimenticavo... nel bellissimo Barco il cardinale ha voluto farsi costruire anche la Palazzina del Piacere. Chissà perché viene chiamata così! Ve lo svelerò di persona durante la visita guidata.

Civita di Bagnoregio

Per chiudere in bellezza il tuo weekend in Tuscia con le località più interessanti non perderti una visita guidata di quella più famosa di tutta la provincia di Viterbo.
Civita di Bagnoregio è un esempio di meraviglia naturale e paesaggistica unico nel suo genere, set cinematografico a cielo aperto e meta apprezzata da ogni turista del mondo.
Adagiata su uno sperone tufaceo, la "Città che muore", chiamata così a causa dei lenti e inesorabili fenomeni di erosione delle sue pareti, è unita al mondo da un lungo e stretto ponte percorribile solamente a piedi e racchiude un ciuffo di case medievali con solo sette abitanti come residenti. Civita, che diede i natali a San Bonaventura, Padre della Chiesa, sovrasta imperiosamente la sottostante vallata dei Calanchi, offrendo un incantevole e indimenticabile scenario.
Gli amanti dei selfie, ma anche chi non ha troppa dimestichezza con la fotografia, in questo luogo scatterà foto da copertina! È una mia promessa.

Hai già visto questi luoghi che ti ho proposto? Questo tour non soddisfa i tuoi desideri e vuoi scoprire altri posti da visitare in un weekend in provincia di Viterbo? Keep calm and check!
Qui sotto trovi altri imperdibili bellezze che regala la Tuscia. Dai un'occhiata per farti un'idea di quello che vuoi vedere oppure contattami per programmare un tour o una visita guidata personalizzata.