Mezza giornata a Viterbo, visitare la città dei Papi, delle torri e delle fontane

Se vuoi visitare la provincia di Viterbo il punto di partenza è proprio il capoluogo. Solo tre città al mondo possono vantare il titolo di Città Papale; una di queste è proprio l’antichissima Viterbo, che vede il suo periodo di massimo splendore nella seconda metà del 1200 grazie alla corte papale che qui si trasferì per sfuggire ai pericoli della vicina Roma. Testimonianze di medioevo e rinascimento sono in ogni angolo, in ogni piazza, in ogni via. Viterbo è anche la città delle torri, delle fontane e… delle belle donne! Vuoi sapere perché? Te lo svelerò durante la vista guidata della città, un'esperienza che ti farà apprezzare meglio e capire di più l’affascinante storia di questa ricchissima città.

Per scoprire la parte più importante del centro storico di Viterbo mezza giornata può essere sufficiente. Con tre ore di visita guidata conoscerai la storia, gli aneddoti e l’anima di questo luogo meraviglioso ma ancora poco conosciuto.
Se invece sei un appassionato del Medioevo, degli Etruschi e dell’arte, allora probabilmente ti fermerai a Viterbo anche due giorni interi, per quanto offre questo splendido centro storico.

Cosa vedere a Viterbo: visita guidata di mezza giornata

Piazza del Plebiscito

La visita guidata di mezza giornata a Viterbo parte proprio dal cuore rinascimentale della città dove è possibile visitare il quattrocentesco Palazzo dei Priori, con le maestose sale interne affrescate sul finire del Cinquecento e il cortile pensile dotato di tre splendide fontane monumentali. Contattami per conoscere gli orari di visita delle sale e per prenotare il tuo tour guidato.

Piazza del Gesù

Terminata la visita guidata delle sale si percorre nel centro storico lo stesso tragitto che già nella seconda metà del Duecento facevano Papi, imperatori e pellegrini (che ancora oggi passano di qui grazie alla via Francigena). Prima sosta in Piazza del Gesù, elegante e raccolta attorno alla bellissima chiesetta romanica - ai cui Dante Alighieri dedica alcuni versi nell’Inferno della Divina Commedia - e alla fontana monumentale incorniciata dalla possente torre medievale del Borgognone

Piazza della Morte

Continueremo la nostra visita guidata arrivando in questo luogo dal nome curioso, dove si può ammirare una delle cinque fontane dalla tipica forma a fuso, che non ha riscontri in nessun’altro paese d'Italia. Inoltre è una delle più antiche di Viterbo, costruita nel XII-XIII secolo assieme al lavatoio addossato a due palazzi nobiliari. E perché mai questa piazza ha un nome così particolare? Non lo immagineresti mai! Te lo racconterò durante la nostra visita guidata della città.

Oltrepassando il Ponte del Duomo, si può ammirare dall’esterno lo straordinario palazzetto Farnese che fronteggia quello del Drago prima di giungere di fronte al monumento simbolo del centro storico: il complesso monumentale del Colle del Duomo con il Palazzo dei Papi e la Cattedrale di San Lorenzo.

Piazza San Lorenzo e Palazzo dei Papi

È incredibile pensare che proprio qui vennero eletti ben cinque papi a partire dal 1266. All’interno del bellissimo Palazzo dei Papi, detto anche palazzo papale, austero nel suo aspetto ma ingentilito dalle finestre gotiche e dai ricami della loggia, è stata riscritta la storia di tutta la cristianità.

Accanto a palazzo papale vi sono il Duomo, con pregevoli pavimenti cosmateschi del XIII secolo, il campanile trecentesco dai caratteri spiccatamente toscani e la casa di Valentino della Pagnotta, bell’esempio di abitazione signorile quattrocentesca.

Se desideri visitare le sale interne di Palazzo Papale, il museo e le parti nascoste della Cattedrale contattami e programmerò per te la visita guidata, così potrai ammirare la Sala del Conclave, famosissima in tutto il mondo, dove si riscrisse la storia del cristianesimo nel Duecento.

Quartiere medievale di San Pellegrino: il più intatto d'Europa

Da qui, ci sposteremo verso la parte più integra del centro storico, ovvero il quartiere medievale di San Pellegrino, il cui fulcro è la graziosa piazzetta omonima, incorniciata su tre lati dalle costruzioni medievali della famiglia Alessandri. Si tratta del quartiere medievale più intatto d’Europa, non solo della provincia di Viterbo, in quanto ha mantenuto in maniera straordinaria l’assetto duecentesco pressoché intatto. Ci “perderemo” nelle sue viuzze strette che regalano angoli pittoreschi, dove sembra che il tempo si sia fermato: le case basse e le altissime torri, gli archi, le case-ponte e le scale esterne in pietra creano giochi di luci e ombre davvero suggestivi, regalando uno spaccato autentico di puro Medioevo.
Le ragioni per cui si è mantenuto intatto fino ad oggi sono davvero sorprendenti. Questo e molto altro te lo racconterò durante la visita guidata del centro storico di Viterbo.

Puoi dare un'occhiata anche agli altri tour guidati che ti propongo, valutali in base a quanti giorni decidi di soggiornare.
Puoi decidere di trascorrere un'intera giornata a Viterbo andando alla scoperta degli altri monumenti della città, come ad esempio le chiese di S. Maria Nuova e del Gonfalone, il santuario di Santa Rosa o il quartiere medievale di Pianoscarano.
Oppure, se vuoi uscire dalla città senza allontanarti troppo, a meno di cinque chilometri puoi trovare la Basilica di Santa Maria della Quercia, il secondo santuario mariano più importante al mondo dopo quello di Loreto, e la vicina Villa Lante, uno dei dieci giardini all'italiana più belli al mondo! Ti renderai conto che la provincia di Viterbo ha tanto da raccontare e mille luoghi davvero affascinanti e poco conosciuti al grande pubblico.

Visita Viterbo e la sua provincia con una guida turistica abilitata e... fai attenzione agli abusivi improvvisati! Una guida turistica abilitata espone sempre la sua licenza, garanzia di qualità e professionalità. Richiederla è un tuo diritto.